263669077119346
Loading...

Anche il piccolo Puffo non fuziona...

Fonte: Cycling.it

Il celebre stimolante erettivo sarebbe usato e abusato nello sport di resistenza per la sua presunta capacita' di accelerare il trasporto di ossigeno nel sangue.

Si chiama Sildenafil, si legge Viagra.
Il celebre stimolante erettivo sarebbe usato e abusato nello sport di resistenza (nel nostro caso, nel finale delle corse ciclistiche) per la sua presunta capacità di accelerare il trasporto di ossigeno nel sangue. Questa capacità è stata finora dimostrata solo per sforzi che si svolgono a quote molto elevate sul livello del mare, ovvero superiori ai 4250 metri e, quindi, solo nell’ambito dell’alpinismo.



Per capire se lo (sciagurato) utilizzo di questo prodotto sia efficace anche a quote moderate, un gruppo di ricercatori della University of Miami ha testato il Sildenafil su un gruppo di atleti (uomini e donne) impegnati in una cronometro a una quota simulata di 2000 metri.
L’influenza sui parametri ematici è stata modesta e quella sulle prestazioni (potenza di punta e tempi di percorrenza) del tutto nulla. Inutile illudersi, quindi, il Viagra (di cui continua a considerarsi l’inserimento nelle liste Wada come agente dopante) funziona solo per curare le disfunzioni erettili!

Home page item

Io sono social


Sostieni MTB Blog 80